31 agosto 2006

E adesso?

Sono stanca, spossata, disamorata. Ho ancora dieci giorni di vacanza e abbiamo già il volo prenotato per Budapest da MESI ma vorrei addormentarmi e svegliarmi subito prima di Natale così non si sa mai che nel frattempo le cose si sistemano, io mi ripiglio in ogni senso - sia mentale che fisico - e finisce quest'anno. E poi perchè a dicembre c'è il NFM meet-up a Londra... e mi piacerebbe esserci. Chissà che le cose non si sistemeranno...

Vamos a Espana 3

Dopo quattro giorni frenetici a Barcellona - che sia chiaro: non è che abbiamo solo mangiato...il cibo era il premio per le ore passate a camminare per cercare di vedere quanto più possibile della città - siamo saliti in macchina e ce ne siamo andati a Madrid. Caldo, caldo e ancora caldo... io che non amo il mare ho addirittura desiderato un tuffo in acqua...ma mi sono dovuta accontentare della doccia! Le tapas sono una tradizione...pare che non mangi ma a furia di assaggini, è un continuo! Le trovi a qualsiasi ora in qualsiasi posto ma a noi è piaciuto tanto il bar Postas, un postaccio in Plaza Mayor sporco, unto e che odora di fritto e fumo ma che fa da mangiare in maniera speciale.

Ternera en tomate ovvero spezzatino di vitello untissimo e buonissimo...morbido, saporito...lo battevano solo i

calamares - calamari fritti - che la gente del posto mangia in un bocadillo. Ma l'idea di un panino con i calamari mi sembrava un po' ... boh .. mi sapeva di stopposo e asciutto e quindi ci siamo buttati sulla racion (il piatto). Troppo buoni! Fatti sul momento, saporiti, morbidi, caldi... Una degna ricompensa delle 5 ore di camminata già fatte e di quelle che ci aspettavano!

Vamos a Espana 2

Chi ci conosce, sa che non amiamo i locali "posh", posti da fighetti con la puzza sotto al naso e quindi anche a Barcellona siamo andati alla ricerca dei posti più scrausi possibili. Siamo finiti alla Barceloneta, la zona popolare della città - che comunque pullula di locali per turisti e posti da fighetto - e ci siamo inoltrati fino a trovare El rincon del pescador e La platjeta. Che cucina deliziosa!

La paella, un classico. Questa è la versione de mar y montana (con carne e pesce).

Deliziosi gambas al ajillo (gamberi cotti in olio e una montagna d'aglio).

Tutto taaaanto buono...

E un'altra paella... ma stavolta de marisco (ai frutti di mare).

Vamos a Espana 1

Ora...non è che sono una fissata del cibo - anzi, data la mia stazza dovrei odiarlo - ma da quando faccio parte del forum di Nigella, le mie vacanze si sono trasformate anche in tour de gourmet... e quindi ho imparato ad entrare completamente nella cultura di un luogo. Anche se, lasciatemelo dire, dopo 9 giorni di tapas in Spagna non vedevo l'ora di tornare a casa e farmi un piatto di spaghetti al pomodoro! Ecco le meraviglie culinarie in cui sono incappata in Spagna...

Tappa fondamentale: il mercato della Boqueria, sulla Rambla: bello, chiassoso, colorato...

Anche il kebab di pollo non era male...

18 agosto 2006

...continua

...E poi nelle teglie

E poi in forno...

Ma...cazzarola! Mentre il dolce è in forno mi ricordo di una cosa...NON HO MESSO IL CACAO!!!

Ecco, lo sapevo, ora non posso ricominciare daccapo perchè non ho più gli ingredienti, avevo preso tutto già pesato... Ma si, vabbè, senti, che fa? Tanto sono buoni lo stesso... [foto] Quelli bianchi non sono vermi...

E anche questi sono durati dieci minuti...che bocche i colleghi!!!

Per il comple della SuperManu-IndaClub...

Per il suo compleanno la SuperManu mi ha chiesto i brownies alle noci...non potevo certo farglieli mancare! 39 anni non sono pochi (Manu, perdono!) e c'è bisogno di qualcosa che addolcisca un po' tutta la situazione. Ovviamente, anche questa è una ricetta di Nigella - super collaudata - ma non è tratta da Nigella Bites bensì da How To Be A Domestic Goddess... Faccio sciogliere nel microonde cioccolato fondente e burro. Mentre questo mix si raffredda un po', avvio la bestia - il mio mega super mixer KitchenAid - per sbattere insieme uova, zucchero ed essenza di vaniglia.

Con la mezzaluna trito grossolanamente delle noci - la prossima volta provo con le nocciole... - e poi via, tutto nel mix di uova e zucchero insieme alla farina.

...continua...

17 agosto 2006

Pigs in blanket

Ecco la prima ricetta ricavata da Nigella Bites in favore del blog. Semplicissima... si chiama "pigs in blanket" (ovvero maiali coperti...) e si tratta semplicemente di wrustel avvolti nella pasta sfoglia ed infornati... e voilà! Uno snack veloce, che va via come le ciliege...uno tira l'altro. Ci vorrebbero i wrustel mini, quelli da cocktail, ma io come al solito non ho voglia di andare a cercarli e quindi uso quelli normali, e poi serve la pasta sfoglia.

Tutto molto semplice: taglio i wrustel in tre (devono venire fuori dei bocconcini), taglio la pasta sfoglia a strisce e poi vi avvolgo un pezzetto di wrustel.

Facile! Butto tutto su una teglia ricoperta di carta da forno, gli do una spennellata di "egg wash" (uovo sbattuto con un goccio d'acqua) e via in forno a 200° per 15 minuti, o comunque finchè la pasta sfoglia non si è dorata. E...taadaaa...

Ecco, mi si dirà, e che ci voleva Nigella per insegnarti questa roba? Beh, io dico si, anche!